Convegno Regionale Uciim

La didattica inclusiva a 50 anni dalla morte di Don Lorenzo Milani.

Proposta UCIIM e IRC per la formazione.

“Io mi ricorderò di te…” Esperienze di didattica inclusiva.  

Questo il tema  trattato durante il seminario di formazione per docenti tenutosi il 26 febbraio scorso a Massa nell’Aula Magna del Plesso Staffetti.  L’incontro è stato organizzato dalla sezione UCIIM di Massa e dall’IRC, con il patrocinio del Comune di Massa, in occasione del  Cinquantesimo anno dalla scomparsa di Don Milani, maestro anche per gli educatori di oggi.

Don Milani, parla oggi soprattutto ai giovani che si trovano a vivere una dimensione di precarietà e di disorientamento, in un’epoca storica segnata dall’analfabetismo dei sentimenti e da una coscienza critica che è deficitaria di luoghi di incontro, di socializzazione e di crescita.

E’ intervenuta la Dirigente degli IC  Don Milani e  Malaspina Staffetti, Dott.ssa Marilena Conti, e la Dirigente dell’Ufficio Scolastico Dott.ssa Donatella Buonriposi ha rivolto l’invito a partecipare a tutti i docenti e dirigenti che intendano riflettere sull’importanza di una didattica costantemente inclusiva per tutti i bambini/ragazzi.

La relatrice, Dott.ssa Luciana Pastorelli, esperta consulente d’orientamento, partendo dalla “Lettera a una Professoressa” , ha trattato diversi argomenti inerenti all’inclusione, all’orientamento scolastico, alla coscienza e alla ricerca di identità della persona, alla sua importanza come “individualità”, fino al digital divide. Ha proposto ai docenti laboratori e letture per rafforzare le capacità di autoanalisi degli studenti e la loro autostima, attraverso l’uso di classici come i “Promessi Sposi” di Manzoni, o meno convenzionali  video musicali di grande successo.

E’ seguito un interessante  e coinvolgente dibattito fra i docenti convenuti e un gruppo di studenti dell’Istituto Salvetti di Massa, impegnati nell’attività di accoglienza.

Luciana Pastorelli ha  ricordato il motto «I care» adottato da don Milani. Questa frase scritta su un cartello all’ingresso della scuola di Barbiana, riassumeva le finalità di cura educativa di una scuola orientata a promuovere una forma di sollecitudine per l’altro attenta e rispettosa. Avere cura significa avere a cuore qualcuno, gli altri, la società, un progetto, un’attività, una missione.  Ecco, è forse questo il bisogno più grande. Il bisogno di costruire una scuola in grado di “avere a cuore” tutti gli alunni, a prescindere dalle loro capacità, e di portarli tutti, nessuno escluso, verso il successo formativo.

Continue reading

“La Buona Scuola” entra nel mondo del lavoro. Quale alternanza?

teatro-la-rosa-0610CONVEGNO REGIONALE

Venerdì 27/11/2015 ore 15.30 – 19.30

Sabato 28/11/2015 ore 09.30 – 13.00

Pontremoli – Teatro La Rosa

Tutte le info sulla brochure: clicca qui


“Educare con amore”: secondo le parole di Papa Francesco

download“Educare con amore” : essere insegnanti cristiani secondo le parole di Papa Francesco

La sezione UCIIM di Pontremoli incontra Papa Francesco.

In occasione del settantesimo della fondazione, l’UCIIM ha organizzato un convegno nazionale nei giorni 12-13-14 marzo al quale è già stato dedicato spazio su questo giornale. Numerosi docenti della sezione UCIIM di Pontremoli, insieme ai soci di Aulla e Massa, e familiari, erano presenti al convegno e all’udienza pontificia con Papa Francesco. Sono stati giorni di intensa condivisione, durante i quali si è respirato il senso di appartenenza ad un’ associazione, nata sull’ideale del fondatore Gesualdo Nosengo che scuola significa democrazia e libertà. A lui è stato intitolato un corridoio all’interno del MIUR durante una commovente cerimonia, svoltasi nel pomeriggio di Venerdì 13 alla presenza anche di alcuni docenti della nostra sezione. L’evento, coordinato dalla vice presidente nazionale vicaria Anna Bisazza, è stato arricchito da significativi interventi fra i quali quello del nipote dello stesso Nosengo, Serafino Nosengo, che hanno sottolineato l’ importanza di questo riconoscimento al fondatore UCIIM, maestro di vita e di pensiero. Continue reading

Elezioni Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione

1. UCIIM-Liste
DATA DELLE ELEZIONI: 28 APRILE 2015, dalle ore 08.00 alle 17:00

SOSTENIAMO LA LISTA UCIIM

L’UCIIM, in sintonia con la sua identità, la sua ispirazione e la sua storia, mira all’educazione integrale della persona dell’alunno in una scuola inclusiva di tutti e per tutti.

A tal fine propone:

– potenziamento dell’autonomia, con certezza di risorse umane (organico funzionale) e materiali (fondo d’istituto) su cui poter contare;

– sistema di reclutamento ordinario e regolare, con semplificazione delle procedure concorsuali, una volta risolto il problema dei precari;

– sistematica formazione in servizio economicamente riconosciuta;

– orario di lavoro, in cui emergano chiaramente sia l’attività d’insegnamento sia le molteplici attività di supporto, implicanti un’adeguata rivalutazione stipendiale;

– riforma degli organi collegiali, entro cui collocare la figura del dirigente, guida e coordinatore del processo educativo e non “decisore” lasciato in solitudine;

 – valutazione del sistema educativo secondo parametri scientificamente provati in una logica di promozione e non di sanzione: il che comporta una rinnovata utilizzazione dell’INVALSI e il potenziamento della ricerca educativa.

– revisione del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione, come garante dell’unitarietà del sistema educativo di istruzione e formazione e con funzione di vero supporto tecnico-scientifico, anche critico, all’azione di Governo e Parlamento.


Programma completo

LIsta UCIIM

Indicazioni operative per il voto

Funzioni del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione


Ricordiamo che nelle liste UCIIM sono presenti due candidate toscane:

Profilo dei candidati toscani: Teresa Bonaccorsi e Simona Mastroviti

Sul sito nazionale si può leggere il profilo di tutti i candidati: http://www.uciim.it/